DIRETTA MONDIALI

Risultato finale
Francia 4
2 Croazia

Croazia: vicecampioni accolti da vincitori

Modric e compagni acclamati da circa 200 mila persone a Zagabria

Redazione ANSA

La Croazia ha tributato oggi, in un clima di festa, un'accoglienza trionfale ai vicecampioni del mondo, sconfitti ieri dalla Francia nella finale di Mosca. Un bagno di folla memorabile, canti patriottici, onori militari e un'enorme bandiera nazionale hanno accolto nel pomeriggio i calciatori della Nazionale a scacchi biancorossi, arrivata seconda ai Mondiali in Russia, un formidabile risultato storico dello sport croato. Nel momento in cui l'aereo speciale della compagnia di bandiera croata, con a bordo la squadra capitanata da Luka Modric, è entrato nello spazio aereo della Croazia, due caccia Mig-21 lo hanno affiancato scortandolo fino all'aeroporto di Zagabria. Il messaggio "Il vittorioso esercito croato saluta i biancorossi: bentornati in Croazia - Paese dei vincitori", è stato trasmesso dai due caccia nella cabina dell'aereo, sulla cui carlinga campeggiava la scritta 'Bravo, Vatreni', che vuol dire 'Focosi', il termine col quale vengono denominati i giocatori dela Nazionale. L'autobus scoperto con i vicecampioni del mondo ha poi percorso i 15 chilometri fino alla piazza centrale di Zagabria, procedendo a passo d'uomo per cinque ore, tra due immense ali di folla festante. Circa 200 mila persone si sono raccolte sui lati delle strade per salutare, come titola tutta la stampa, "i nostri eroi e l'orgoglio della nazione". All'ingresso nel centro cittadino, davanti alla Biblioteca nazionale, sul suolo è stata posta un'enorme bandiera croata, prodotta solo per questa occasione, delle dimensioni di 100x50 metri. Un'esplosione di gioia ed euforia, mai viste prima nella storia croata, si è registrata al momento dell'arrivo dei giocatori sulla piazza centrale della capitale croata. Le circa 120 mila persone in piazza, giunte da tutte le parti del Paese, hanno accolto con urla di gioia i calciatori della Nazionale. Nei festeggiamenti di ieri e oggi non si sono registrati incidenti di rilievo, con le ambulanze che sono intervenute in decine di casi a soccorrere persone colte da malore a causa del caldo e della disidratazione per la lunga attesa in piedi e tra la folla. È sembrato che tutta la nazione fosse accomumata dal patriottismo, come se la squadra a scacchi avesse vinto il titolo mondiale. Per il piccolo Paese balcanico, di poco più di 4 milioni di abitanti, la medaglia d'argento ha uno splendore dorato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA