DIRETTA MONDIALI

Risultato finale
Francia 4
2 Croazia

Mondiali: Spagna ko ai rigori, Russia ai quarti

Era 1-1 ai supplementari, due errori dal dischetto degli spagnoli

Redazione ANSA

La Russia elimina la Spagna agli ottavi e va ai quarti ai Mondiali 2018, vincendo 5-4 dopo i rigori. I tempi regolamentari si erano chiusi sull'1-1 - autorete di Ignashevich al 12' pt e rigore di Dzyuba al 41' pt - e nessuna rete è giunta nel supplementare. Le due squadre sono andate al dischetto, dove la Spagna ha sbagliato due volte con Koke e Aspas, regalando il sogno dei quarti alla Russia, che affronterà la vincente tra Croazia e Danimarca. Dopo Germania e Argentina, un'altra grande lascia così il Mondiale.

Hierro "è colpa mia, orgoglioso squadra"  - Catapultato in panchina a tre giorni dal Mondiale, nonostante ciò il ct Fernando Hierro si prende tutte le colpe della inattesa eliminazione della Spagna. "Il massimo responsabile sono io - ha detto a caldo il già direttore sportivo della federcalcio spagnola -. Proseguire o no, non mi interessa. Ora non conta proprio, comunque è stato un piacere allenare questi ragazzi Non parlerò di singoli, se c'è un nome giusto da criticare, quello è il mio. Iniesta? E' un esempio come giocatore e come compagno di squadra". Uno degli ultimi ad arrendersi è stato Sergio Ramos, che come capitano ci ha messo la faccia anche dopo il fischio finale. "E' durissima - ha detto trattenendo a stento le lacrime - La squadra ha fatto tutto il possibile, ci ha messo l'anima e l'orgoglio. Loro ci hanno portato fino ai rigori, che era l'unico modo di metterci in difficoltà. Sono una lotteria e ci è andata male. Qualsiasi spagnolo si sentirà comunque orgoglioso di come abbiamo perso". Il difensore del Real Madrid non crede che questa eliminazione segni la fine di un ciclo. "Speriamo di no, c'è una squadra per continuare a sognare - ha detto ancora - Nonostante le tante critiche e i dubbi nella fase a gironi, oggi eravamo pronti. Ci saranno i giocatori che lasciano e altri che restano, ma sempre con questo orgoglio". Il presidente della Rfef, Luis Rubiales, molto rammaricato per l'uscita di scena, ha difeso la sue scelta di allontanare il Lopetegui alla vigilia del torneo e si è detto "orgoglioso del comportamento di Hierro e di tutta la squadra". "Lasciamo con dolore, ma a questi livelli puoi passare anche se non sei il migliore".

Felice, ovviamente, il ct russo, Stanislav Cherchesov. "Abbiamo fatto la storia, e siamo contenti. Quel che è avvenuto non penso che abbia nulla a che fare con cosa è successo alla Spagna prima della Coppa del Mondo. Certo con loro non puoi giocare a viso aperto, tutti quelli che affrontano la Spagna fanno così - ha spiegato -. Siamo stati molto bravi in difesa, non abbiamo lasciato spazi".

Spagna-Russia 4-5 dopo i calci di rigore (1-1 dopo i tempi regolamentari e supplementari), in una partita degli ottavi di finale dei Mondiali di calcio disputata nello stadio Luzhniki, a Mosca. Spagna (4-2-3-1): De Gea, Nacho (25' st Carvajal), Piqué, Ramos, Jordi Alba, Koke, Busquets, David Silva (22' st Iniesta), Isco, Asensio (13' pts Rodrigo), Diego Costa (34' st Iago Aspas). (13 Arrizabalaga, 23 Reina, 12 Odriozola, 14 Azpilicueta, 16 Nacho Monreal, 7 Saul, 10 Thiago Alcantara, 11 Vazquez). All.: Hierro.

Russia (5-3-2): Akinfeev, Zhirkov (1' st Granat), Kudryashov, Ignashevich, Kutepov, Fernandes, Kuzyaev (6' pts Yerokhin), Zobnin, Samedov (16' st Cheryshev), Golovin, Dzyuba (20' st Smolov). (12 Lunev, 20 Gabulov, 5 Semenov, 8 Gazinskiy, 9 Dzagoev, 15 Aleksey Miranchuck, 16 Anton Miranchuck). All.: Cherchesov. Arbitro: Kuipers (Olanda). Reti: nel pt 11' Ignashevich (autorete), 42' Dzyuba (rigore). Sequenza rigori: Iniesta (gol), Smolov (gol), Piqué (gol), Ignashevich (gol), Koke (parato), Golovin (gol), Sergio Ramos (gol), Cheryshev (gol), Iago Aspas (parato) Angoli: 6-5 per la Spagna. Recupero: 1' e 4'; 1' e 1'. Ammoniti: Piqué per protste, Kutepov, Zobnin per gioco scorretto. Var: 1. Spettatori: 78.011. 

I GOL 

- 11' pt: Sergio Ramos e Igneshevich intervengono assieme su un cross dalla destra e il russo tocca il pallone, battendo il proprio portiere Akinfeev. 
- 42' pt: Dzyuba su rigore firma il pareggio. Penalty concesso per un fallo di mani di Piqué.
Rigori: a segno per la Spagna Iniestaa, Piqué e Ramos, errori di Koke e Aspas. Per la Russia segnano Smolov, Igneshevich, Golovin e Cheryshev

 

I supplementari  Dopo la Var e la qualificazione per fair play, un'alta prima volta al Mondiale: quella del quarto cambio. E' successo in Spagna-Russia, finita 1-1 al 90' e dunque prolungata ai supplementari, dove secondo la nuova regola Fifa per la Coppa del Mondo è possibile fare una quarta sostituzione. Così il ct della Russia Cherchesov, che aveva già effettuato i suoi tre cambi durante i tempi regolamentari, ha fatto entrare Erokin al posto di Kuzayev al 7' del primo supplementare. Al termine del primo tempo supplementare, anche la Spagna dopo la Russia ha sfruttato la nuova regola del quarto cambio. Hierro, che aveva effettuato tre sostituzioni nei tempi regolamentari, ha mandato in campo Rodrigo per Asensio al 14' del primo supplementare

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA