Università Bari: Uricchio, 'Come in Uniba' crea solidarietà

Progetto di mobilità studentesca incoming

(ANSA) - BARI, 1 AGO - "'Come in Uniba' mostra e dimostra il senso esperienziale di idee, progetti, riflessioni e strategie dell'Università degli Studi di Bari. Il nostro Ateneo vive con impegno profondo il rispetto della vita, anche culturale, dei giovani affidati alle nostre cure. Questo crea vincoli fraterni, solidarietà fra i popoli, felicità reale e testimonianze, affidate alle giovani generazioni, esportate nell'universo mondo". Così il rettore dell'Università degli studi Aldo Moro di Bari, Antonio Felice Uricchio, ha salutato i borsisti di "Come In Uniba", al termine di un semestre - ha sottolineato - "che ha dato risultati formativi oltre il previsto". All'incontro è intervenuto anche l'assessore con delega all'Istruzione e all'Università della Regione Puglia, Sebastiano Leo, il quale ha evidenziato come "la collaborazione tra l'Università degli Studi Aldo Moro di Bari e la Regione Puglia continua a produrre iniziative importanti, capaci di mettere a valore lo straordinario patrimonio umano e culturale rappresentato dal sistema universitario pugliese. La casa della Cultura dell'incontro diventa la casa della multiculturalità, un vero e proprio tempio della società della conoscenza". "Come In Uniba", progetto di mobilità studentesca incoming e inedito protocollo intercontinentale finanziato dalla Regione Puglia, ha erogato 30 borse di studio a studenti provenienti dalla Universidad Nacional de La Matanza de Buenos Aires (Argentina), dalla Strathmore University (Kenya), dalla Universidad Católica Sedes Sapientiae de Lima (Perú) e dalla Université Cheikh Anta Diop de Dakar (Sénégal). Gli studenti internazionali hanno seguito 24 insegnamenti dell'offerta formativa di Ateneo in 8 dei 24 Dipartimenti dell'Università di Bari: Biologia, Economia, Fisica, Informatica, Medicina, Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione, Scienze della Terra e Geoambientali, Studi Umanistici. La realizzazione di "Come In Uniba" è frutto della collaborazione tra il Centro per l'Apprendimento Permanente (C.A.P.) e il Dipartimento di Studi Umanistici (DISUM) che hanno curato la sottoscrizione degli Accordi quadro interistituzionali e di Learning Agreement con le università estere, in stretto coordinamento con il Rettorato e la sezione Ricerca, Terza missione e Internazionalizzazione. "Il semestre - è stato evidenziato - si è rivelato anche un'importante occasione di incontro interculturale sia per i giovani provenienti dai 4 atenei sudamericani e africani sia per i compagni di corso dell'Università di Bari". Le impressioni degli studenti sono state raccolte nel video "Le parole del mio viaggio" e nel blog interculturale pubblicati sul portale del C.A.P. (https://www.uniba.it/centri/cap).(ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere