Università: a Bari 30 studenti da 4 Paesi e 2 continenti

Presentato in Rettorato il Semestre Interculturale

(ANSA) - BARI, 12 MAR - Arrivano da Senegal e Kenya, da Argentina e Perù. Hanno dai 20 ai 27 anni e frequenteranno i corsi dei Dipartimenti di Medicina, Biologia, Economia, Informatica, Scienze della terra, Scienze della Formazione e Studi Umanistici: 24 insegnamenti (molti dei quali in lingua inglese) da Ginecologia a Farmacologia, da Fisioterapia a Infermieristica d'emergenza, da Diritto commerciale internazionale ad Analisi del Marketing, da Intelligenza artificiale e Metodi Numerici a Fisica e Geologia applicata, da Sociologia dell'educazione a Letteratura italiana. Sono gli studenti che l'Università di Bari ospita con una borsa di studio semestrale finanziata dalla Regione Puglia attraverso il progetto "Come In Uniba", risultato del più ampio accordo universitario di trasnazionalità e mobilità studentesca intercontinentale e primo protocollo di rete nel suo genere dell'Ateneo barese. Sei le università coinvolte in due continenti: tre in Africa (Senegal, Kenya, Somalia) e tre in Sud America (Argentina, Cile e Perù). Trenta gli studenti in arrivo da 4 Paesi. A presentare il semestre interculturale e intercontinentale dell'Università di Bari, nella conferenza stampa nella Sala Consiglio del Rettorato, il rettore Antonio Felice Uricchio, Referente Scientifico dell'accordo quadro interistituzionale di incoming: "E' un progetto d'inclusione, accoglienza, promozione di valori di integrazione interculturale e - ha detto - di accrescimento reciproco. Un'occasione per i nostri studenti di confrontarsi con un contesto internazionale particolarmente qualificato e per accogliere studenti da altri Paesi del mondo. Un'occasione per la nostra comunità accademica di crescere in un processo di internazionalizzazione che abbiamo fortemente sostenuto in questi anni". Con lui l'assessore alla Formazione e all'Università della Regione Puglia Sebastiano Leo: "In questi anni - ha sottolineato - ci siamo fatti promotori di una serie di azioni per il rafforzamento del sistema universitario. Abbiamo erogato risorse e profuso tutti i nostri sforzi per rendere il sistema universitario pugliese sempre più attrattivo e competitivo in Italia e nel Mediterraneo". Il progetto per il potenziamento della mobilità e l'incoming di studenti internazionali dai Paesi dell'Africa e dell'America Latina è finanziato nell'ambito del Piano di Azione per la Coesione della Regione Puglia.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere