• Musica: 'bilancio straordinario' Medimex, 120mila presenze

Musica: 'bilancio straordinario' Medimex, 120mila presenze

Da concerti Iggy Pop a Solange, a incontri autore Curreri e Moro

Redazione ANSA

BARI -  Chiude con "un bilancio straordinario" l'edizione speciale del Medimex, 'International festival & musica conference' promosso da Puglia Sounds, che per la prima volta, quest'anno, si è svolto nelle piazze di Bari dopo aver abbandonato i locali della Fiera del Levante, conquistando così numeri da capogiro: "oltre al milione di contatti sui canali social, sono state più di 120mila le presenze complessive - evidenziano gli organizzatori - tra concerti, attività professionali, incontri d'autore, djset, mostre e attività collaterali" dell'evento che si è concluso ieri con l'unica data italiana di Solange che si è esibita nel teatro Petruzzelli all'indomani della star Iggy Pop che, in piazza, ha attirato 80mila spettatori da ogni parte d'Italia. Il coordinatore di Puglia Sounds, Cesae Veronico, sottolinea che "questo Medimex è andato molto oltre lo strepitoso concerto di Iggy Pop e l'affascinante mostra di Sukita su Bowie"; e snocciola alcuni dati: "140 musicisti pugliesi sui 200 che si sono esibiti; 140 allievi di 'Puglia Sounds Musicarium' e 'Songwriting Camp', e significativa partecipazione ai panel e alle attività di networking attraverso cui il comparto musicale pugliese è stato messo in contatto con 35 direttori di festival internazionali, i quali stanno già ingaggiando i gruppi pugliesi che in questi giorni hanno presentato i loro progetti". Per il governatore pugliese, Michele Emiliano, si è "creato un importante momento di aggregazione, con una moltitudine di proposte per tutte le fasce di pubblico". L'assessore regionale alla Cultura, Loredana Capone, rimarca il "grande lavoro di squadra: volevamo dare il segno che la musica per la Puglia è una grande occasione - sottolinea - per crescere, per fare nuova economia, creare nuovo turismo". Entusiasta anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro: "La città ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per poter ospitare eventi di livello internazionale, come una vera capitale europea". "Grandissima partecipazione a tutti gli appuntamenti live dislocati tra vari palchi", sottolineano gli organizzatori, tra cui i concerti di Tricky, Slowdive, Salmo. "Tutti affollati" gli incontri d'autore cui hanno partecipato, tra gli altri, Gaetano Curreri, Raf, Michele Bravi, Calcutta, Fabrizio Moro e il fotografo di David Bowie e Iggy Pop, il giapponese Masayoshi Sukita, del quale il Castello Svevo ospita la mostra sul quarantennale di Heroes (sino al 2 luglio), che "nei primi tre giorni ha già fatto registrare 1.500 visitatori".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in