Pesca:1,3 mln fondi Ue a progetto Puglia

Guidato da Università Salento, mira a sviluppare nuove tecniche

(ANSA) - BRUXELLES, 29 SET - C'è anche un progetto a guida pugliese fra i 31 italiani finanziati dalla Commissione europea nell'ambito del programma LIFE, lo strumento dell'Ue a favore dell'ambiente e dell'azione per il clima. Si chiama 'Remedia', vale 2,48 mln (1,34 dei quali provenienti da fondi comunitari) ed è coordinato dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali dell'Università del Salento.
    L'obiettivo dell'iniziativa è "sviluppare e dimostrare l'efficacia di un sistema di acquacoltura integrata multitrofica (Imta)", una tecnologia di produzione in grado di ridurre l'inquinamento e allo stesso tempo di aumentare produttività e profitto, trasformando i flussi di rifiuti in nuovi prodotti. Ad essere coinvolti nel progetto sono anche la sede di Taranto dell'Istituto per l'Ambiente Marino Costiero, Maricoltura Mar Grande S.r.l., e l'Università 'Aldo Moro' di Bari.
    Secondo le proiezioni della Banca mondiale, la domanda di prodotti acquatici aumenterà di 261 milioni di tonnellate entro il 2030, con il 62% di questa proveniente da produzioni da acquacoltura. Da qui l'interesse europeo per il settore e per nuove forme di produzione più efficienti e con un impatto sull'ambiente sempre più basso. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere