Consiglio Puglia: principio bellezza entra nello Statuto

Nelle commissioni focus su urbanistica ed attività estrattive

(ANSA) - BARI, 16 MAG - Urbanistica, attività estrattive, relazione di fine legislatura e la modifica dello Statuto per includere il principio della bellezza sono i principali temi affrontati oggi dalle commissioni Ambiente ed Affari istituzionali nel Consiglio regionale della Puglia. Sia sul disegno di legge di nuova disciplina generale in materia di attività estrattive e sia sulla proposta di legge a firma del consigliere Enzo Colonna (Nas) in materia di perequazione, compensazione urbanistica e contributo straordinario per la riduzione del consumo di suolo, la quinta commissione ha deciso di procedere con l'audizione degli enti interessati dall'attuazione delle normative. La settima commissione ha invece approvato a maggioranza il disegno di legge dell'assessore alla Pianificazione territoriale, Alfonso Pisicchio, aggiungendo un comma all'articolo 2 dello Statuto per introdurre il principio della bellezza quale ulteriore principio fondamentale dell'amministrazione regionale. Condivisione ed avvio dell'iter di valutazione in una prossima seduta congiunta delle commissioni Bilancio e Affari istituzioni è quanto deciso infine sulla relazione di fine legislatura, strumento proposto dal Movimento 5 Stelle in Puglia per garantire trasparenza e la massima conoscibilità dell'azione del governo regionale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere