Emiliano,gip esclude mia responsabilità

'Soddisfatto per conclusioni del giudice di Foggia'

(ANSA) - BARI, 17 OTT - "Tutta la mia vita professionale e politica è stata, è e sarà sempre orientata ad assicurare il rispetto del principio di legalità. Prendo atto con soddisfazione che quel che avevo lealmente e spontaneamente anticipato, all'oscuro delle valutazioni del Gip di Foggia, ha trovato piena conferma nella sua ordinanza odierna". Lo afferma il governatore della Puglia, Michele Emiliano, indagato per corruzione con l'assessore al Welfare Salvatore Ruggeri nelle indagini che coinvolgono Angelo Cera, ex parlamentare Udc e il figlio Napoleone, consigliere regionale, arrestati oggi.
    L'episodio contestato a Emiliano - che non è quello che ha portato agli arresti - riguarda pressioni che i Cera avrebbero fatto per ottenere la nomina a commissario dell'Asp di Chieuti di una persona da loro segnalata. L'ordinanza - conclude Emiliano - "ha escluso totalmente la mia responsabilità per la corruzione".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere