• A.Mittal: azienda, per sicurezza i premi a chi non scioperò

A.Mittal: azienda, per sicurezza i premi a chi non scioperò

(v. 'A.Mittal: Usb, azienda ha azzerato...' delle 16.37 circa)

(ANSA) - TARANTO, 12 AGO - "Nel rispetto assoluto del diritto allo sciopero, ArcelorMittal Italia ha voluto comunque riconoscere la professionalità dei colleghi, un comportamento che ha consentito di mantenere in sicurezza lo stabilimento e di garantire l'incolumità del personale e della comunità di Taranto". Così la multinazionale che gestisce il siderurgico di Taranto replica allo sciopero proclamato da un sindacato contro i riconoscimenti concessi dall'azienda a chi non si astenne dal lavoro durante lo sciopero proclamato per la morte del gruista Cosimo Massaro il 10 luglio.
    "Dopo il tragico incidente del 10 luglio scorso - spiega l'azienda - e prima ancora della proclamazione dello sciopero, ArcelorMittal Italia ha dovuto mettere al minimo tecnico gli impianti per garantire la sicurezza dello stabilimento di Taranto. L'Azienda ha immediatamente convocato le Organizzazioni Sindacali per comunicare loro la criticità della situazione legata essenzialmente all'impossibilità di mantenere in marcia gli impianti, in particolare, l'ultimo altoforno che era operativo" (in quei giorni critici due tre altoforni del siderurgico vennero quasi spenti). "Mantenere in attività gli impianti - prosegue ArcelorMittal - è una condizione di sicurezza indispensabile in un'azienda siderurgica strutturata intorno a un ciclo continuo e ininterrotto. In quelle ore molto delicate, alcuni colleghi hanno mostrato un profondo senso di responsabilità che ha permesso di evitare una situazione particolarmente drammatica che avrebbe potuto anche portare alla fermata degli impianti, senza possibilità di riavvio". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere