Tar 'congela' ammissione Cerignola in C

Club pugliese non ripescato perché impianto non ritenuto a norma

(ANSA) - ROMA, 8 AGO - Il Tribunale amministrativo regionale per il Lazio ha accolto il ricorso di Figc che chiedeva la sospensiva della decisione del Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, con la quale il Cerignola veniva riammesso in Serie C.
    La trattazione nel merito del ricorso è stata fissata per il 9 settembre, oltre l'avvio del campionato di Lega Pro fissato per il 25 agosto, e che dunque al momento rimane su tre gironi da 20 squadre ciascuno. Il Cerignola non era stato ripescato in C, perché l'impianto non era stato ritenuto a norma: il suo ricorso contro la decisione Figc era stato accolto dal Collegio di Garanzia, che di fatto aveve riammesso al campionato della Lega Pro il club pugliese. Ora la 'sospensiva' del Tar congela la situazione, con la Serie C a 60 squadre.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere