25 aprile: Decaro,resistere a propaganda

Emiliano, questa giornata deve unirci non dividere

(ANSA) - BARI, 25 APR - "Oggi per noi, conoscere e ricordare quello che è stato questo Paese e quello che il nostro popolo ha vissuto, significa resistere. Resistere a chi ci vuole far credere che avere un'arma in casa propria sia normale, anzi legittimo, a chi ci vuole far credere che lasciar morire donne, bambini e uomini in balia del mare significa difendere i confini nazionali, resistere a chi ci vuole far credere che escludere dei bambini da una mensa sia una legittima politica di bilancio comunale". Lo ha detto il sindaco di Bari e presidente nazionale dell'Anci, Antonio Decaro, partecipando alle cerimonie del 25 aprile, prima al Sacrario militare di Bari e poi davanti alla lapide dedicata ai partigiani sotto Palazzo di Città.
    Assieme al sindaco c'era il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. "É sempre necessario - ha detto il governatore - ricordare il 25 aprile, il giorno in cui l'Italia è stata liberata dalla dittatura e dall'occupazione nazifascista. E questo deve unirci, non dividerci".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere