Arbore: il jazz a Foggia ha una tradizione antichissima

Attesi al festival Medimex anche Enrico Rava, Noemi e Bryan Ferry

    "Foggia, la mia città, ha una tradizione jazzistica antichissima. Insieme a tanti amici come Roberto Telesforo, il papà di Gegè Telesforo, Arnaldo Santoro e Riccardo De Filippo abbiamo inventato il 'jazz college'. A Foggia ho già tenuto negli anni scorsi due importanti concerti davanti a 50mila persone". Così Renzo Arbore, in viaggio verso Foggia, sua città d'origine, dove in questi giorni parteciperà al Medimex, l'International Festival & Music Conference Spring Edition, in programma fino al 14 aprile.
    Arbore è atteso nel pomeriggio per una conversazione con Ernesto Assante sul jazz, al quale fu iniziato da piccolo proprio a Foggia. L'incontro precede l'atteso concerto "Renzo Arbore & Friends" di venerdì 12 aprile in Piazza Cavour. Con lui suoneranno il trombettista Enrico Rava, "The Italian Trio" con il pianista Dado Moroni, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Roberto Gatta alla batteria, poi Stefano Di Battista al sax, il pianista Enrico Zanisi, la vocalist Nicky Nicolai e Noemi, come cantante blues.
    "Questa mia partecipazione - prosegue Arbore - è una sorta di rivendicazione dell'anima jazzistica di questa città". Al Medimex - prosegue - è atteso anche Bryan Ferry, nella sua unica tappa italiana.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere