Xylella:Coldiretti, avanza 2 km al mese

IN prossimi 5 anni a rischio infezione tutto Sud Italia

(ANSA) - LECCE, 9 MAR - E' avanzato inesorabilmente verso nord ad una velocità di piu' 2 km al mese il contagio della Xyella che ha già provocato danni per 1,2 mld di euro con 21 milioni di piante infette, "una strage di ulivi che lascia un panorama spettrale mentre si continua a perder tempo con annunci, promesse ed inutili rimpalli di responsabilità". E' quanto emerge dal Dossier "Coraggio Salento" elaborato da Coldiretti e Unaprol che con migliaia gli agricoltori stanno manifestando a Lecce "contro la gestione inconcludente dell'emergenza Xylella dopo anni di annunci, promesse, rimpalli di responsabilità tra UE, Ministero e Regione e decreti senza impegni concreti". Se non verrà fermata l'epidemia, nei prossimi 5 anni - denuncia Coldiretti - rischia il contagio tutto il Mezzogiorno, dalla Basilicata alla Calabria, dalla Campania al Molise. "Serve un deciso cambio di passo con risorse adeguate per gli agricoltori colpiti che vogliono soltanto avere la libertà di espiantare, reimpiantare e non morire di Xylella e burocrazia".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere