Nave turca arenata su litorale Bari

Spinto da mareggiata su frangiflutti di spiaggia Pane Pomodoro

Maltempo: mercantile contro frangiflutti a Bari
Nave inclinata evacuato equipaggio, forse martedì il rimorchio
BARI

Sarà effettuata nel pomeriggio una ispezione a bordo del mercantile turco Efe Murat che ieri si è arenato a 200 metri da una spiaggia di Bari. Gli esperti dovranno verificare la tenuta dei serbatoi che contengono 30 tonnellate di carburante e la possibilità che siano svuotati prima che la nave possa essere rimorchiata, probabilmente non prima di martedì prossimo, quando arriveranno due rimorchiatori: uno dalla Grecia e uno dalla Sicilia. Nonostante le condizioni meteo marine siano migliorate oggi non è ancora possibile tentare la rimozione della nave. Il mercantile, che continua a sbattere sulla barriera frangiflutti dove si è incagliato, spinto dal forte vento, ha una falla che però non interessa l'area serbatoi. Dalla falla, però, entra acqua che potrebbe fare inclinare maggiormente la nave. Per questo si stanno mettendo in campo tutte le forze per scongiurare il rischio inquinamento. 

Ieri un rimorchiatore ha tentato la rimozione ma si è arenato a poca distanza dal mercantile il cui equipaggio, composto da dodici marittimi turchi, in serata è stato evacuato perchè la nave si è inclinata di dodici gradi e c'è una falla a bordo. La situazione di emergenza si è verificata a causa del forte vento da nord che la notte scorsa ha sferzato la Puglia. La nave incagliata, il naviglio commerciale Efe Murat, era partita dal porto di Ortona, dove aveva scaricato una partita di grano, ed era diretta ad Aliaga in Turchia. In un primo momento il comandante aveva deciso di approdare a Bari, ma all'ultimo momento ha deciso di proseguire verso la Turchia.

Subito dopo la nave è finita a ridosso della spiaggia di Pane e Pomodoro, sul lungomare sud. Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, nonostante non vi siano sversamenti in mare, ha comunque allertato la Castalia, società per il servizio antinquinamento, e il Reparto ambientale marino della Guardia Costiera, pronti ad entrare in azione in qualsiasi momento. A bordo di una motovedetta un militare è scivolato e ha riportato ferite ad una mano. E' stato soccorso dai colleghi e medicato in ospedale. La nave si raggiunge andando a piedi dal mare e poi attraverso la biscaggina. 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere