Barletta intitola strada a Reichlin

A cerimonia presenti un figlio e nipote, mogli e politici

(ANSA) - BARLETTA, 21 MAR - "Mio padre era una persona di grande umanità e generosità, non è mai stato attaccato al potere e ha vissuto la politica come passione e professione, era molto attaccato alla Puglia dove ha vissuto i suoi migliori anni, la giovinezza e la maturità, raccontava sempre quanto amasse questa terra e quanto sia stata importante la sua esperienza in questi luoghi". Così il figlio del politico e giornalista Alfredo Reichlin, Pietro, ha ricordato suo padre, a un anno dalla morte, nella sua città d'origine, Barletta, dove gli è stata intitolata una strada. Reichlin lasciò Barletta da bambino trasferendosi a Roma con la famiglia, e tornò in Puglia come dirigente del Pci.
    In occasione del primo anniversario della morte, il sindaco Pasquale Cascella ha voluto intitolargli un viale dell'ex distilleria di Barletta, "spazio di rigenerazione e crocevia fra passato e futuro". Alla cerimonia c'erano anche un nipote, la prima e la seconda moglie, Luciana Castellina e Roberta Carlotto, il Luigi Zanda, e Massimo D'Alema.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere