Panaro racconta 'Ulisse' a Santa Chiara

Nell'ambito degli incontri 'Magie di musiche e parole'

(ANSA) - BARI, 28 SET - Ha per titolo "Magie di musiche e parole" la serie di incontri con il pubblico con la quale la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari ha aderito al progetto proposto dal MiBACT "Aperture straordinarie di musei, monumenti, aree e parchi archeologici" che ha già fatto registrare un notevole successo di pubblico. Accanto a luoghi come Palazzo Simi a Bari e il Parco Archeologico di Monte Sannace a Gioia del Colle, per la prima volta sono stati resi accessibili al pubblico il Chiostro di Santa Chiara, all'interno della sede della Soprintendenza, e il Dolmen di San Silvestro a Giovinazzo. L'incontro finale della rassegna - che si conclude sabato 30 settembre - è con il Teatro di Paolo Panaro, che nel suggestivo spazio del Chiostro di Santa Chiara, porta in scena il suo "Viaggio di Ulisse" prodotto con il Centro Diaghilev con il quale da anni collabora stabilmente come attore e regista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere