Riapre a Bari auditorium Nino Rota

E' stato chiuso per 26 anni, è annesso al conservatorio

(ANSA) - BARI, 22 SET - E' l'unica sala in città progettata e realizzata esclusivamente per ascoltare musica: acustica perfetta, pianta esagonale, circa 700 posti, adeguamento alle norme di sicurezza e finalmente, dopo 26 lunghissimi anni di intoppi burocratici e ristrutturazione, madrina Carla Fracci, stasera viene restituita ai baresi. Si tratta dell' auditorium Nino Rota, annesso al Conservatorio Niccolò Piccinni. Per l'occasione gli allievi del Conservatorio con la direzione del maestro Giovanni Pelliccia eseguiranno un concerto dedicato a Nino Rota. I lavori dell'Auditorium annesso al Conservatorio dopo il suo trasferimento nella villa Buccierp-Lindemann, furono avviati per volontà di Nino Rita, all'epoca direttore del Conservatorio, nel 1965 e dopo varie interruzioni, per carenza di fondi, fu inaugurato nel 1981 e intitolato a Nino Rota che era morto da due anni. Dopo un decennio fu chiuso ed ebbe inizio un lungo iter burocratico per i lavori di adeguamento cominciati nel 2009 e durati cinque anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere