Paisiello festival a Taranto e Bari

Una storia di 'scippi' per la 15/a edizione

(ANSA) - TARANTO, 1 SET - È una storia di "scippi", la quindicesima edizione del Giovanni Paisiello Festival, che dall'8 al 26 settembre celebra il compositore tarantino nella città natale e per la prima volta approda anche a Bari. 'La serva padrona' che Paisiello 'rubò' a Pergolesi e 'Il Barbiere di Siviglia' che il musicista pugliese si fece 'sfilare' da Rossini sono, infatti, le opere del genius loci al centro del programma confezionato dal direttore artistico Lorenzo Mattei per gli Amici della Musica 'Arcangelo Speranza', l'associazione che - con il sostegno del Mibact, di Regione Puglia, Comune di Taranto, Puglia Promozione e Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio - organizza l'iniziativa, quest'anno caratterizzata da importanti collaborazioni. I due allestimenti sono frutto di altrettante coproduzioni, "a dimostrazione - afferma in una nota Mattei - d'una volontà di creare sistema con altre analoghe realtà artistiche italiane".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere