Ragazza di 15 anni violentata dal branco a Bari

Vittima: 'Stuprata da quattro minorenni e da un maggiorenne'

Una 15enne barese sarebbe stata violentata a turno da un gruppo di cinque ragazzi, alcuni suoi coetanei. La violenza sessuale di gruppo sarebbe avvenuta nella tarda serata di ieri all'interno dell'area portuale di Bari, a ridosso della città vecchia. Sulla vicenda indagano la Procura ordinaria di Bari e quella per i Minorenni. La vittima, secondo quanto ha raccontato, sarebbe stata violentata da quattro minorenni e da un maggiorenne, tutti tuttora in fase di identificazione da parte della Polizia.

Stando a quanto si apprende da fonti vicine agli ambienti giudiziari, la ragazza sarebbe stata adescata da un ragazzo che l'avrebbe avvicinata con la scusa di offrirle un gelato. Quindi sarebbe stata convinta ad allontanarsi con lui e poi costretta a seguire lui e altri quattro amici fuori dalle mura della città vecchia. La vittima è stata condotta all'interno del porto dove i cinque avrebbe abusato a turno di lei. La ragazza, tuttora ricoverata in ospedale, avrebbe raccontato l'accaduto ai sanitari che hanno poi provveduto a chiamare i carabinieri .Ci sarebbe anche l'ex fidanzatino della vittima fra i cinque ragazzi, quattro dei quali minorenni, che nella tarda serata di ieri avrebbero violentato a turno una 15enne all'interno del Porto di Bari, dopo aver attirato la ragazza nella città vecchia con la scusa di un gelato. Stando al racconto della vittima, ad adescare la 15enne sarebbe stato proprio l'ex fidanzatino, 16enne, attirandola poi in quella che sembrerebbe una vera e propria trappola. Gli altri quattro amici li avrebbero infatti aspettati nell'area portuale, in una zona isolata adibita a parcheggio poco distante dal Terminal Traghetti, e avrebbero così violentato a turno la 15enne. I cinque giovani sono stati formalmente denunciati e identificati. Nei loro confronti i Carabinieri, coordinati dalla magistratura ordinaria e dalla Procura per i Minorenni, hanno eseguito perquisizioni domiciliari e sequestrato i telefoni. Sono state disposte d'urgenza due consulenze, una tecnica sul contenuto dei cellulari e sui tabulati telefonici, l'altra medico-legale sulla ragazza."La violenza perpetrata a danno di una ragazzina di soli 15 anni da parte di un gruppo di coetanei non può lasciare questa città indifferente". Lo ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, commentando la vicenda della presunta violenza sessuale di gruppo su una 15enne da parte di un branco di cinque ragazzi, di età compresa fra i 16 e i 18 anni, avvenuta ieri sera all'interno del porto di Bari. "Ci costituiremo parte civile nel processo contro chi ha abusato della dignità di una ragazzina - ha detto Decaro - affinché chi è colpevole comprenda fino in fondo il senso delle proprie azioni e soprattutto la ricaduta di queste sull'intera comunità. Oggi siamo tutte vittime di questo tragico martedì sera".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA