Operai morti in cisterna: tutti assolti

Revocate in appello condanne per tragedia della Truck center

(ANSA) - BARI, 19 LUG - Dopo nove anni dai fatti nessun colpevole per la tragedia della Truck Center, l'azienda di Molfetta (Bari) dove il 3 marzo 2008 morirono 5 operai per le esalazioni di acido solfidrico sviluppatesi in una cisterna per il trasporto dello zolfo liquido che stavano pulendo. La Corte di Appello di Bari ha assolto "per non aver commesso il fatto" e, per alcuni, ha dichiarato la prescrizione, i nove imputati accusati di omicidio colposo aggravato, ribaltando così le sentenza di condanna del primo grado. Assolte anche tre delle quattro società coinvolte nel processo, FS Logistica-B.U. Cargo Chemical Spa, La Cinque Biotrans Snc, Nuova Solmine Spa.
    Confermata solo la responsabilità della società Truck Center Sas per violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro (con riduzione della sanzione amministrativa a 300mila euro) il cui titolare, Vincenzo Altomare, fu una delle vittime. Revocati i risarcimenti danni alle parti civili, Regione Puglia, Comune di Molfetta e familiari. Delusione tra i parenti delle vittime.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere