Primarie Pd, chiuso seggio a Nardò

Dogo nel seggio, sarebbero andati a votare noti esponenti destra

(ANSA) - NARDO' (LECCE), 30 APR - Per volontà della commissione nazionale per il Congresso del Pd sono state sospese ufficialmente le operazioni di voto preso il seggio di Nardò dove erano state rilevate irregolarità per la presenza massiccia di esponenti di partiti di destra. Lo si apprende da fonti di polizia. Le urne vengono in questi minuti sigillate e saranno portate nella la direzione provinciale del Pd di Lecce, mentre sono in atto le operazioni di verbalizzazioni di quanto accaduto. Il seggio è stato chiuso dalle forze dell'ordine, dopo una denuncia degli esponenti del Pd locale delle mozioni Renzi e Orlando secondo le quali "il sindaco della città" in provincia di Lecce avrebbe "portato a votare 1500 elettori, prevalentemente di destra". Nardò era già stata al centro di polemiche nella campagna elettorale per il congresso Dem perché il sindaco Pippi Mellone, di destra, aveva espresso il suo sostegno a Michele Emiliano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere