Tap:verso ricorso Puglia Consiglio Stato

C'è volontà politica, uffici legali e avvocatura a lavoro

(ANSA) - ROMA, 21 APR - La 'battaglia' sul gasdotto Tap di fronte ai giudici amministrativi della Regione Puglia quasi certamente non si chiude con la decisione assunta ieri dal Tar che ha dato il via libera all'espianto degli ulivi. Si profila infatti un ricorso al Consiglio di Stato. La volontà e l'orientamento politico della Regione, infatti, vanno in questa direzione, e - a quanto si apprende - gli uffici legali e l'avvocatura della Regione sono già al lavoro per verificare la possibilità, sul piano giuridico, di impugnare la decisione del Tar. Ma un ulteriore passaggio chiave si giocherà in Corte Costituzionale, come annunciato ieri dallo stesso governatore Michele Emiliano. Per questo, però, bisognerà attendere il 4 luglio, quando è calendarizzato l'esame di fronte alla Consulta di un conflitto proposto dalla Regione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere