Banfi si difende da accuse spot Energas

Attore accusato svendere immagine per deposito gpl Manfredonia

(ANSA) - BARI, 17 OTT - Lino Banfi si "tira" fuori "da una polemica politica" che "non" lo "riguarda affatto"; evidenzia che "nessuno può mettere in discussione" il suo "amore" per "la Puglia", e precisa di aver fatto solo il suo lavoro. L'attore pugliese si difende così su Fb dalle accuse di aver "svenduto la sua immagine" rivoltegli da cittadini e dal sindaco di Manfredonia (Foggia), Angelo Riccardi, per lo spot realizzato per Energas, l'azienda che dovrebbe costruire un deposito di gpl a Manfredonia, definito dai contrari il "più grande deposito costiero d'Europa", e "a rischio di incidente rilevante". Per questo il Comune ha indetto un referendum per il 13 novembre, cioè a un giorno dalla fine della messa in onda dello spot di Banfi. "Scusate - scrive Banfi - io non capisco questo casino su Manfredonia. Ho accettato di fare il testimonial in uno spot di Energas, un'azienda che vende gas. Quel gas che tutti usiamo per cucinare, riscaldamento e anche locomozione. Io non ho fatto lo spot a favore del deposito di Manfredonia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere