• Nato figlio di Vendola. La sorella: "La famiglia è già pazza di lui"

Nato figlio di Vendola. La sorella: "La famiglia è già pazza di lui"

Ieri le polemiche per l'evento in Canada con la maternità surrogata

Dopo le polemiche e l'attacco della Lega seguito alla nascita del figlio di Nichi Vendola, la sorella di Vendola interviene per smorzare i toni. "È arrivato un bimbo. Concentriamoci su questo. C'è una vita nuova in una famiglia - ha detto Patrizia Vendola - che è diventata già pazza di lui. E che non vede l'ora di abbracciarlo". Tobia Antonio è nato negli Stati Uniti con la tecnica della maternità in surrogato, da parte di una donna californiana.  "Stiamo seguendo la linea del silenzio - precisa Patrizia - e rispettiamo la loro privacy, va bene così". Sulle polemiche che hanno seguito la notizia della nascita del piccolo, Patrizia non aggiunge altro: "Niente di più di quello che ha già detto mio fratello".

Ieri ad andare all'attacco per la scelta di far nascere il bambino con la tecnica della maternità surrogata era statoi il leader della Lega Matteo Salvini. "Vendola e compagno - attacca su twitter il leader della Lega Nord Matteo Salvini- sono diventati papà, affittando utero di una donna californiana. Questo per me non è futuro, questo è disgustoso egoismo". 

  Vendola e compagno sono diventati papà, affittando utero di una donna californiana.

 

La replica di Vendola: squadristi non turbano nostra gioia - "Non c'è volgarità degli squadristi della politica che possa turbare la grande felicità che la nascita di un bimbo provoca". Lo afferma l'ex presidente della Puglia Nichi Vendola replicando ai commenti negativi giunti alla nascita del figlio suo e del compagno Ed Testa. "Condivido con il mio compagno una scelta e un percorso che sono lontani anni luce dalla espressione 'utero in affitto'". "Questo bambino - ha aggiunto il presidente di Sel e governatore della Puglia- è figlio di una bellissima storia d'amore, la donna che lo ha portato in grembo e la sua famiglia sono parte della nostra vita. Quelli che insultano e bestemmiano nei bassifondi della politica e dei social network mi ricordano quel verso che dice: 'ognuno dal proprio cuor l'altro misura' (anche se capisco che citare Dante non faccia audience)".

 

Sul caso Vendola papà interviene anche il presidente della Camera, Laura Boldrini, da Londra dove si trova in visita istituzionale. "Ho sentito commenti sguaiati e volgari, è squallido arrivare a fare questo. Faccio loro i miei migliori auguri e spero che non continui questo assalto alla loro scelta. Nessuno può esprimere pareri così pesanti contro un bambino che è nato". Boldrini esprime, comunque, "molte riserve personalmente sulla maternità surrogata" come modalità di diventare genitori. Specialmente, rileva, quando sono giovani donne di Paesi poveri a prestarsi per conto terzi. E' una pratica che si presta allo sfruttamento del corpo della donna. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere