Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.

Equimondo, impresa privata per un servizio sociale

L’amministratore Martino Varotto pronto a lanciare anche Time.Care, una start up innova-tiva per far incontrare domanda e offerta lavorativa socio assistenziale online

Pagine SÌ! S.p.A.

Assistenza domiciliare e ospedaliera per anziani auto o non auto sufficienti e per giovani che necessitano di particolari assistenze mediche per problemi di salute. Questi sono i servizi offerti da Equimondo, società cooperativa con sedi a Padova, Vigodarzere (PD) e Rovigo, che si occupa proprio di gestire e intermediare la domanda e l’offerta lavorativa tra famiglie e infermieri, operatori socio sanitari, badanti. Un settore sempre più in espan-sione, considerati l’invecchiamento della società, le esigenze diverse degli anziani di og-gi - più autonomi e distaccati dalle vecchie strutture come le case di riposo ma con malat-tie sempre più cronicizzate - e la complessità burocratica che ci si trova davanti ogni volta che si cerca di assumere temporaneamente una badante. Tanto che Martino Varotto, amministratore unico di Equimondo, sta già lavorando per esportare questo modello di intermediazione anche negli Stati Uniti, attraverso un portale internet denominato Ti-me.Care: una moderna start up dedicata ai lavori domestici che in futuro sbarcherà anche in Italia.
Badanti, colf, baby sitter, infermiere e qualsiasi altra figura che presta servizio a domicilio si potrà selezionare iscrivendosi a Time.Care: si può osservare una sua scheda tecnica di presentazione, fotografie, referenze, commenti di clienti pregressi, il tutto in modo sempli-ce ed intuitivo, con l’assistenza legale e burocratica di esperti del settore.
Equimondo si occupa quindi di selezionare e fornire il personale giusto per l’assistenza domestica alle famiglie, in base alle loro esigenze e alla specializzazione richiesta. Per selezionare il personale, Equimondo applica criteri molto rigidi: si vogliono conoscere le esperienze, le referenze pregresse, i titoli di studio, la storia personale e le motivazioni delle persone che vogliono lavorare, la disponibilità e la serietà di quel lavoratore e so-prattutto se è adeguato alle esigenze delle famiglie. Proprio per questo, prima di procede-re con l’assunzione del lavoratore, da parte della famiglia, Equimondo fornisce un perio-do di “prova” di 30 giorni. L’assunzione del personale non passa attraverso la cooperati-va, ma viene affidata al cliente, con l’assistenza e il supporto burocratico di Equimondo e applicando il contratto regolare di collaboratore domestico.

Archiviato in