Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.

CRM Utensili Speciali raddoppia la sede

Un investimento di oltre 1500 mq per ottimizzare la capacità produttiva dell'azienda di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, specializzata nella progettazione e produzione di utensili speciali a profilo per torni plurimandrino

Pagine SÌ! S.p.A.

È pronta a raddoppiare la sua area produttiva la CRM Utensili Speciali di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, azienda specializzata nella progettazione e produzione di utensili speciali a profilo per torni plurimandrino. L’azienda guidata da Alvaro Ravasio, Ennio Corna e Sergio Mazzoleni che nel 1992 hanno deciso di intraprendere la loro avventura imprenditoriale dopo anni di consulenza in un settore che in Italia conta solo una decina di aziende specializzate, potrà infatti contare su una nuova area produttiva destinata alla lavorazione di particolari sagome e geometrie di taglio studiate nei minimi dettagli che danno vita a utensili speciali costruiti su misura.
Un ampliamento della capacità produttiva che corre sui binari di investimenti continui come spiega Ravasio: «Ogni anno investiamo su macchinari e formazione del personale per ottimizzare la produzione e il controllo qualità. L’ampliamento della nostra sede con altri 1500 mq ci consentirà di poter organizzare al meglio la produzione e soddisfare le esigenze del cliente che sono quelle di avere in poco tempo un prodotto di qualità e con un prezzo competitivo».
Pochi pezzi, massima precisione e tempi brevi di consegna sono infatti i valori aggiunti della CRM che grazie a un know how altamente tecnico da oltre 25 anni a far muovere l’industria dell’automotive, oil&gas, rubinetteria, pneumatica, oleodinamica, medicale lungo i binari dell’efficienza produttiva, fornendo utensili speciali a profilo, punte a elica sagomate, allargatori sagomati, punte a lancia, alesatori, frese filetto, brocce, camme attrezzature speciali e portainserti. «Tutti settori– spiega Ravasio – dove l’utensile speciale è fondamentale l’abbattimento dei tempi dei cicli di produzione e per le richieste di qualità e precisione dei pezzi da lavorare».

Archiviato in