• Casa del Materasso di Parma: “Se avete dolori muscolari spesso dipende dal vostro materasso”
Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.

Casa del Materasso di Parma: “Se avete dolori muscolari spesso dipende dal vostro materasso”

Secondo Daniela e Nicoletta Arduini il modo in cui si dorme influenza la nostra salute

Pagine SÌ! S.p.A.

Dolori muscolari, disturbi del sonno, problemi di postura? Probabilmente il materasso che si utilizza possiede più di 10 anni. Per risolvere problemi di salute spesso non si conside-rano tutte le cause. Cause da ritrovare nel modo in cui si dorme e dal materasso utilizzato. Lo spiegano bene Daniela e Nicoletta Arduini, titolari della Casa del Materasso di Parma, che consiglia a tutti di verificare l’età del proprio materasso per capire se dall’usura derivi-no alcune problematiche fisiche. Dopo otto anni, infatti, il materasso inizia a perdere le proprietà ottimali e inizia a fornire prestazioni inferiori. Inoltre, anche le persone cambiano con il tempo e quindi non è detto che un materasso acquistato dieci anni prima sia ancora quello giusto per le nuove esigenze.
Come capire se ci sono problematiche legate al proprio materasso? “Quando non si dorme più bene, se la mattina ci si alza stanchi o con dei dolori che passano solo riscaldando la parte del corpo indolenzita” spiega Arduini. “Qualcuno presenta un sonno agitato, altri cambiano velocemente la loro posizione. Ecco questo è un segnale inequivocabile: è l’ora di cambiare materasso”. Un’azione importante anche per i bambini e i ragazzi che cresco-no e quindi cambiano spesso la loro postura: dai 12 anni in su il materasso diventa un aiu-to per la loro sana crescita. Fondamentale per la salute di una persona è infatti l’intero si-stema letto, ovvero non solo il materasso, ma anche l’appoggio (rete o doghe) e il cuscino: tutti elementi da valutare in base alle proprie caratteristiche fisiche. Proprio per questo le due sorelle, nel loro negozio, offrono un servizio di consulenza mirata.
Altro elemento fondamentale da considerare, poi, è l’igiene: il rivestimento del materasso infatti va lavato ogni anno almeno a 60 gradi per combattere acari, funghi ed allergie. “Oggi in commercio ci sono materiali anallergici e facilmente igienizzabili - spiega Nicoletta Arduini -. Consigliamo comunque l’utilizzo di un copri materasso anti acaro, che si può pu-lire facilmente e frequentemente”. All’interno del negozio di Parma, infatti, si possono tro-vare tutti i corredi necessari a garantire un sonno tranquillo, studiati per le varie esigenze fisiche e per garantire un’igiene costante nel tempo.

 

 

Archiviato in