Medici, 'Ddl Lorenzin limita autonomia'

Federazione Ordini, 'professioni messe sotto tutela politica'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 OTT - "L'insieme dell'articolato limita gravemente l'autonomia delle professioni, tanto da renderle amministrate e sotto tutela politica e, dunque, non in grado di adempiere al loro ruolo a garanzia del cittadino". E' il giudizio espresso dalla Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri) a proposito della "attuale formulazione del cosiddetto Disegno di legge Lorenzin, in discussione in queste ore alla Camera dei deputati". Le professioni intellettuali medica e odontoiatrica, recita una nota, sottolineano "ferma contrarietà", in particolare sull'articolo 4 della legge, "relativo alla riforma degli Ordini professionali: le trasformazioni subite dal testo iniziale nell'iter parlamentare hanno, infatti, determinato uno stravolgimento tale da renderlo incompatibile con quella riforma degli Ordini che, negli auspici della professione medica e odontoiatrica, doveva ammodernarne le funzioni". Invece, affermano i 'camici bianchi', nel provvedimento ora "si limita gravemente l'autonomia delle professioni, tanto da renderle amministrate e sotto tutela politica", e destano, inoltre, "forti perplessità" le "modalità con le quali il Ddl prevede l'inclusione delle nuove professioni sanitarie, che al momento non sembrano essere indispensabili al sistema di cure previsto dal Servizio sanitario nazionale". La Fnomceo si dichiara, infine, "disponibile a istituire sin da subito un gruppo di lavoro per stendere le linee guida di una riforma che tenga conto delle istanze dei professionisti e non solo delle ragioni di carattere elettorale", si chiude la nota. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in