Commercialisti,da Sogei 'caccia streghe'

Dopo caos Spesometro si scusino con professionisti-contribuenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 OTT - Nell'audizione parlamentare di stamattina, dai vertici della Sogei "non solo viene confermato che, a tutt'oggi, non è stata ancora ripristinata la totale funzionalità dell'interfaccia web 'Fatture e Corrispettivi', ma addirittura si annuncia, a fronte delle evidenti falle che il sistema ha mostrato in punto di tutela della privacy dei contribuenti, l'avvio di verifiche finalizzate ad individuare, da una parte i soggetti che hanno avuto accesso a file non firmati da loro stessi, pur non essendo stati delegati esplicitamente sui sistemi alla consultazione dei dati, dall'altra le informazioni visualizzate". Lo denunciano i delegati alla fiscalità del Consiglio nazionale dei commercialisti, Gilberto Gelosa e Maurizio Postal, sottolineando che le dichiarazioni rilasciate sulla vicenda Spesometro "lasciano a dir poco perplessi". Per i consiglieri, "invece, dunque, di rivolgere le proprie scuse a contribuenti e professionisti che, ormai da giorni, sono impegnati a tempo pieno in un adempimento che si è rivelato costosissimo in termini economici e di risorse e che sta mostrando ancora tutti i suoi limiti e criticità, si annuncia una 'caccia alle streghe' nei confronti dei professionisti che, con abnegazione e spirito di servizio, stanno facendo il possibile per portare a termine l'adempimento, nonostante i gravi disservizi che si sono manifestati nei giorni scorsi e che, ad oggi, non sono ancora stati del tutto risolti", termina la nota dell'Ordine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in