Dl fisco, tributaristi 'Iva semestrale'

'Da nuovi obblighi più costi per contribuenti e professionisti'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 02 NOV - Sì alle comunicazioni Iva con "scadenza semestrale" (e non trimestrale), insieme ad "una revisione al ribasso delle sanzioni previste". Sono le richieste che arrivano dall'Istituto nazionale dei tributaristi (Int), contenute nella lettera che il presidente Riccardo Alemanno ha inviato al Ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, ai viceministri Luigi Casero, Enrico Morando ed Enrico Zanetti e ai presidenti delle Commissioni Finanze di Camera e Senato Maurizio Bernardo e Mauro Maria Marino, nella quale i professionisti evidenziano "la necessità di modificare le comunicazioni trimestrali Iva previste dal Decreto legge fiscale in discussione a Montecitorio". Pur comprendendo, recita la missiva, "la necessità di razionalizzare i controlli in materia di imposta sul valore aggiunto, vorrei evidenziare come i nuovi adempimenti graveranno in termini di costo e di tempo sui contribuenti e sugli intermediari fiscali che li assistono, costi e tempi che non potranno essere compensati dall'abrogazione di altri obblighi dichiarativi che riguardano esclusivamente particolari soggetti e non la quasi totalità dei possessori di partita Iva", si chiude il testo dei tributaristi.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in