Psicologi,82% donna ma 'gap' reddito 40%

Ente previdenza, media guadagni 10.875 euro, sprint a welfare

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 APR - Professione prevalentemente femminile quella di psicologo: eppure, se oltre 8 professionisti su 10, in Italia, sono donne, le loro entrate rimangono ben al di sotto di quelle dei colleghi, perché se l'intera categoria che svolge la libera attività arriva a dichiarare "un reddito medio netto di 13.360 euro", di questi "15.984 euro sono riconducibili agli uomini e solo 10.875 euro" alla componente 'rosa'. A mettere in luce l'ampio divario di genere fra i guadagni è l'Enpap (Ente previdenziale di categoria), nel corso di un convegno dedicato al tema.
    Alla Cassa pensionistica, sugli oltre 100.000 psicologi del nostro Paese, ne risultano iscritti al 31 dicembre 2015 poco più di 51.000 (di cui circa l'82% donne), che praticano la libera professione. Proprio considerando il costante calo dei redditi e gli effetti della crisi, l'Enpap, dichiara il presidente Felice Damiano Torricelli, ha avviato "provvedimenti di welfare per liberare le energie delle colleghe", integrando gli interventi a sostegno della maternità con "uno specifico pacchetto di garanzie assicurative in gravidanza, e con la revisione delle regole per la maternità delle colleghe convenzionate con il Servizio sanitario nazionale". Inoltre, l'Ente, "intende stimolare - sottolinea la coordinatrice della Commissione Politiche femminili dell'Enpap Chiara Santi - una visione auto-imprenditoriale" di tutti gli iscritti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in