Adc-Anc, male parere ministero Giustizia

Su cessione azienda norma 'abilita' commercialisti e avvocati

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 APR - Il Ministero della Giustizia ha dato parere contrario all'emendamento al Ddl Semplficazioni fiscali che "prevede l'allargamento ad avvocati e commercialisti della possibilità di effettuare atti di cessione/acquisto d'azienda".
    Lo sottolineano, in una nota, i sindacati confederati dei commercialisti Adc e Anc, ai quali "preme far presente che non si tratterebbe di una regalia, ma di un riconoscimento di competenze comprovate e certificate, difatti prima che la legge Mancino del 1993 contemplasse per i contratti aventi come oggetto il trasferimento dell'azienda la sola stipula notarile, "i commercialisti redigevano, come oggi, atti di trasferimento di aziende", perciò "l'emendamento tende semplicemente a ripristinare l'ordine delle cose, riconoscendo ai commercialisti le competenze per poter agire in un ambito che è parte integrante della loro professionalità". Le associazioni, a questo punto, con il Ddl all'esame della Camera, "auspicano che il Legislatore nella sua decisione non sia condizionato dal parere espresso dal ministero della Giustiia". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in

      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: