Commercialisti, è caos su scadenze Iva

Anc, norma indica obbligo 30 settembre, Agenzia Entrate il 17

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 06 SET - Una "sgradevole condizione di incertezza" in cui "si trovano i commercialisti riguardo all'invio delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva del secondo trimestre 2018", perché se la norma, "per effetto della legge di Bilancio 2018, fissa al 30 settembre la scadenza dell'adempimento (con slittamento al primo ottobre in quanto festivo)", lo scadenzario ufficiale l'Agenzia delle Entrate "indica quale termine per questo adempimento il 17 settembre, e sembra sia intenzione dell'Amministrazione Finanziaria confermare tale scadenza, attestandosi su una posizione interpretativa di dubbia legittimità". E' la denuncia del presidente dell'Anc (Associazione nazionale commercialisti) Marco Cuchel. Il sindacato dei professionisti, si legge in una nota, ha pertanto deciso di rivolgersi al ministro dell'Economia e al direttore dell'Agenzia delle Entrate per rinnovare la richiesta di "un intervento urgente, che faccia chiarezza sulla corretta scadenza" dell'obbligo fiscale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in