Commercialisti, caos comunicazioni Iva

Cuchel (Anc), 'obbligo 30/9, ma Agenzia Entrate cambia norma'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 AGO - "Il termine per l'invio delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva del secondo trimestre 2018 scade il 30 settembre, con slittamento al primo ottobre 2018 in quanto festivo", come stabilito "con chiarezza" dalla norma, "nonostante ciò, l'Agenzia delle Entrate, non tenendo conto degli effetti della legge di Bilancio 2018, indica quale scadenza quella originariamente prevista del 16 settembre, con slittamento al giorno 17, poiché festivo". A denunciarlo, in una nota, l'Anc (Associazione nazionale commercialisti). "Si tratta - si chiede il presidente Marco Cuchel - unicamente di un grossolano errore contenuto nello scadenzario ufficiale presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate? C'è da augurarsi - aggiunge - che sia solo questo, pur grave certo, ma un errore al quale si può porre rimedio nell'immediato, mettendo fine alla confusione generata". Per il sindacato dei commercialisti "una nota di rettifica da parte dell'Amministrazione Finanziaria è sicuramente opportuna, ma altrettanto sicuramente insufficiente". Le condizioni, si legge, "impongono l'urgenza di un atto ufficiale da parte del Legislatore", e di "un intervento chiarificatore rispetto al termine per l'invio delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva del secondo trimestre 2018". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in