Commercialisti, sì a scuse su Spesometro

Aidc si rivolge a Mef e Agenzia delle Entrate dopo caos sistema

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 SET - Ministero dell'Economia ed Agenzia delle Entrate hanno "perso l'occasione per mostrare quella necessaria umiltà, che rende degno il lavoro e chi lo svolge, su diversi fronti. In primo luogo chiedendo scusa, apertamente e senza retorica, ai molti contribuenti i cui dati, sensibili per definizione, sono stati esposti alla curiosità, se non all'uso fraudolento di chiunque". Lo si legge in una nota dell'Aidc (Associazione italiana dottori commercialisti), a proposito di quello che viene definito "il pasticciaccio brutto dello Spesometro" (l'interruzione del servizio telematico di trasmissione di dati e fatture, a causa di una 'falla' che ha permesso l'accesso improprio ai dati di contribuenti, grazie al solo inserimento del codice fiscale, ndr). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in