Coinvolgimento di investitori privati e casse previdenza

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 AGO - Un fondo per le start up innovative, un taglio al costo dei brevetti, l'accesso a Internet a tutti, cambio delle norme sul Wi-fi. Sono i temi sui quali intende impegnarsi il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, e dei quali parla in un'intervista a Forbes di settembre.
    "Da settembre - illustra il ministro - qui al ministero facciamo partire un fondo d'investimento di venture capital per le start up innovative che metta insieme investitori privati e Casse di previdenza dei professionisti che hanno fondi disponibili. Un fondo garantito che crea redditività e loro investono, modello Macron in Francia. I francesi hanno impegnato 4 miliardi. In Italia, ad ora, abbiamo solo 180 milioni di venture capital su questo progetto. Il fondo va aumentato e servirà per creare nuovo lavoro. Molte start up hanno creato delle innovazioni e le hanno brevettate all'estero perché in Italia costa troppo. Una delle cose che voglio fare è proprio abbassare i costi dei brevetti".
    Passando alle tlc, Di Maio spiega che "il tema del 5G vale per le imprese ma poi c'è un'altra storia: garantire l'accesso a internet a ogni cittadino. Per farlo dobbiamo cambiare le normative sul wi-fi in Italia perché sono troppo restrittive".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in