COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "PdL per la memoria della Shoah e per prevenire fenomeni di antisemitismo"

presentazione promossa in Sesta Commissione

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Sesta Commissione - "Promossa la presentazione di un PdL per la memoria della Shoah e per prevenire fenomeni di antisemitismo"

(Arv) Venezia 4 dic. 2019 -     In apertura della seduta odierna della Sesta Commissione, presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vice Presidente Francesca Zottis (PD), è stata promossa la presentazione di un Progetto di Legge, di iniziativa consiliare, per la conoscenza della Shoah e il Giorno della Memoria. Il PdL si rivolge soprattutto alle giovani generazioni per accrescere la coscienza civile collettiva allo scopo di prevenire e contrastare fenomeni di antisemitismo; è stato mutuato il termine ‘antisemitismo’ come definito da una Risoluzione UE del 2017, che a sua volta ha richiamato una definizione da parte dell’Alleanza Internazionale per la memoria dell’Olocausto. Il PdL trae origine da apposita Risoluzione sul tema votata in modo unanime dall’aula consiliare, dietro impulso della Commissione consiliare Cultura. La proposta normativa, qualora diventasse Legge, rappresenterebbe il primo esempio di norma regionale esclusivamente dedicata al tema della Shoah. Viene in particolare prevista la commemorazione del Giorno della Memoria, il 27 gennaio di ogni anno, tramite iniziative del Consiglio Regionale: lo svolgimento di una seduta speciale a palazzo Ferro Fini, in occasione del Giorno della Memoria, alla presenza di classi di studenti; un apposito bando di concorso annuale, “I giovani, nuovi testimoni della Memoria’, rivolto agli studenti del triennio superiore delle Scuole Secondarie di Secondo grado del Veneto, che metterà in palio una borsa di studio; l’organizzazione di un viaggio di studio ad Auschwitz, o in altro luogo della deportazione e dello sterminio, a cui parteciperà una delegazione di Consiglieri e Assessori regionali. Previste, inoltre, iniziative della Giunta Regionale: la definizione di un Accordo di Programma tra la Regione e Associazioni o Fondazioni il cui fine statutario consista nell’onorare la memoria di figure di Giusti fra le Nazioni, per la realizzazione di progetti condivisi dedicati ai giovani sul fare Memoria e la Lezione dei Giusti; l’organizzazione di viaggi di studio per classi di studenti delle Scuole Secondarie di Secondo grado; manifestazioni ed eventi sul tema della Shoah; la premiazione di tesi di laurea aventi a oggetto la Shoah.

A margine della seduta, questo il commento del Presidente Villanova: “La consapevolezza di quanto è stato è la base della comprensione del valore della vita umana e, quindi, del rispetto dell’altro, è l’unica via da intraprendere perché gli orrori del passato non si ripetano più. Con questo spirito, presenteremo un Progetto di Legge, di cui sono primo firmatario, per favorire la conoscenza della Shoah, in modo particolare tra i più giovani, rispettando l’impegno che come componenti della Sesta Commissione consiliare avevamo assunto lo scorso gennaio, con una apposita Risoluzione”.

Rilasciato a maggioranza, senza voti contrari, il Parere di competenza alla Prima Commissione sul Progetto di Legge regionale n. 450, della Giunta, “Adeguamento dell'ordinamento regionale agli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea. Disposizioni per l'adeguamento della normativa regionale alle Direttive Europee”.

La Commissione ha anche votato a maggioranza, senza voti contrari, la presa d’atto sulla Relazione “Approvazione del ‘Rapporto sugli affari europei - anno 2018', relativo alle attività svolte ai fini della partecipazione della Regione del Veneto alle politiche dell'Unione Europea, nell'anno 2018”.

 

Archiviato in