COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Iniziato l'esame degli emendamenti al DEFR 2020/2022"

in aula consiliare

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Politica - "Il Consiglio regionale ha iniziato l'esame degli emendamenti al DEFR 2020/2022"

(Arv) Venezia, 5 nov. 2019 - In mattinata, il Consiglio regionale del Veneto ha iniziato l’esame degli emendamenti depositati in ordine al DEFR 2020/2022.

Con riferimento alla Missione n. 1, ‘Servizi istituzionali, generali e di gestione’,  i consiglieri regionali Ruzzante (LeU), Azzalin, Fracasso, Sinigaglia e Zanoni (PD), Guarda (CvP), hanno sottolineato “la necessità di implementare i servizi a favore delle persone più fragili, anche chiedendo ai cittadini più ricchi un piccolo contributo”.

Pietro Dalla Libera (VU) invece, ha ribadito “la contrarietà di Veneti Uniti a qualsiasi aumento delle tasse che, piuttosto, andrebbero diminuite per lasciare più soldi nelle tasche dei cittadini”.

Massimo Giorgetti (FdI) ha presentato il suo emendamento “nelle more del raggiungimento dell’intesa sull’autonomia, potremmo stipulare appositi accordi economico- finanziari con il Governo, garantendo così al Veneto maggiori risorse”. In risposta, il Capogruppo Dem, Fracasso, ha chiesto alla Maggioranza “la disponibilità, nelle more dell’autonomia rafforzata sulle 23 materie, di riprendere i contenuti della pre- intesa siglata a suo tempo dal Governo- Gentiloni”. La consigliera Salemi (PD) ha proposto “di ‘spacchettare’ le 23 materie in trattative separate”.

La seduta è stata interrotta alle ore 13.05 e riprenderà alle 14.30.

 

Archiviato in