COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "'La storia del Veneto' di Francesco Jori"

libro presentato a palazzo Ferro Fini

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Presentato a palazzo Ferro Fini il libro "La storia del Veneto" di Francesco Jori

(ARV) Venezia, 16 apr. 2019 – Con  partecipazione dell’autore e dell’avvocato e storico della Serenissima Lorenzo Fogliata è stato presentato questa mattina a Palazzo Ferro Fini il libro "La storia del Veneto” di Francesco Jori edito da Biblioteca dell’Immagine nella collana Storia delle Regioni.  “Sintetizzare l’avventura dell’uomo in terra veneta è una impresa improba - ha introdotto l’incontro il presidente del consiglio regionale del Veneto - che Jori ha affrontato con la curiosità e l’occhio attento dell’inviato speciale nella storia, un giornalista che si attiene rigorosamente alle fonti e con il brio di una scrittura accattivante racconta i fatti,  scegliendo nel grande mare degli eventi che dalla preistoria si dipanano sino ai nostri giorni, selezionando episodi e momenti più di altri emblematici di una vicenda straordinaria come la storia del Veneto. Jori appartiene alla generazione di giornalisti che ha avuto l’onore di vedere all’opera uomini come Buzzati, Piovene, Ghiotto, Parise. Forse anche per questo ha saputo sviluppare una fortissima autoironia critica che, assieme a un forte senso etico del mestiere, gli ha permesso di capire le esigenze dei suoi lettori, ad iniziare dai più semplici senza per questo tradire la completezza e affidabilità dell’informazione, mantenendo sempre una elevata qualità della scrittura” . Alle parole del  presidente del Consiglio regionale ha fatto eco Lorenzo Fogliata: “Con un volume che racconta semplicemente la verità fornendo contemporaneamente istruzione, Jori prosegue quello storico filone veneto che trae origine a fine settecento con Jacopo Filiasi, il primo a scrivere storie dei veneti antichi, ancora così di attualità in un momento nel quale si sente ancora la necessità di fare squadra e sentirsi unità per garantire la ripresa”.  “Non prima i Veneti, ma il Veneto per primo”  ha introdotto la sua opera Francesco Jori, citando uno dei suoi maestri, Giorgio Lago, per poi spiegare come “Nonostante io non sia uno storico, ho cercato di parlare della storia del Veneto dalla a alla z, anzi, letteralmente e andando in ordine temporale, da Antenore a Zaia. Il mio scopo è stato quello di cercare di capire l’identità stessa del Veneto nei suoi tremila anni di storia, di trovare il filo che unisca il tutto. E lo ho trovato, ad esempio, a Frattesina, realtà “casa e bottega”  che fin dal remoto passato è stato esempio precoce di laboriosità, vita comune, import-export e multiculturalità. Penso che nel Veneto la forza sia proprio questa: la forza lavorativa, quella di fare comunità e l’abilità di rigenerarsi ripartendo anche da sotto zero con fiducia e grazie alle proprie capacità”.

Archiviato in