• Emilio Gasparro di Capta: “Con l’intelligence for business si può risolvere l’assenteismo”
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Emilio Gasparro di Capta: “Con l’intelligence for business si può risolvere l’assenteismo”

Pagine Sì! SpA

Abuso di congedi e permessi, malattie pretestuose, simulazione di infortuni, false timbrature: sono tutte pratiche scorrette che vanno ad incidere sul patrimonio dell’impresa. L’assenteismo pesa in maniera negativa sia a livello economico che di clima aziendale ma spesso certificarlo non è semplice.

“L’intelligence for business - spiega Emilio Gasparro, fondatore di Capta Srl - va ad evidenziare tecnicamente quali sono le problematiche che portano all’assenteismo, seguendo il metodo scientifico e logico”. L’intelligence for business può essere applicata ad ampio spettro: dalla vulnerabilità informatica al clima aziendale, passando per la riduzione del margine di errore nel processo decisionale. Capta ha saputo innovare in un settore, quello imprenditoriale, sempre più esposto. I cambiamenti della società, il modo in cui le informazioni sono veicolate e le crescenti difficoltà nel proteggere i sistemi complicano la vita delle imprese. Capta si pone come obiettivo quello di diventare partner delle aziende: una proposta multidisciplinare, con il supporto di esperti del mondo giurisprudenziale, informatico, dei periti. “Il nostro approccio è differente: la soluzione ad un problema non può essere trovata da una solo professionista. Discutendo collegialmente si analizza al meglio ogni sfaccettatura: è questa la rivoluzione dell’analisi”. Capta opera sia in Italia che all’estero, in un mercato sempre più soggetto a mutazioni. “Il cambiamento è importante: adeguarsi ai trend e alle migliori tecnologie permette di avere il polso della situazione”, sottolinea Gasparro.

L’investigazione aziendale, nel metodo Capta, sfrutta la whole intelligence per l’analisi aziendale: tramite questo strumento è possibile riconoscere le falle, le eventuali problematiche, le aree grigie. “Agire in ritardo può compromettere l’immagine di un’azienda, con conseguente perdita a livello economico. La prevenzione è un concetto che gli imprenditori non dovrebbero mai sottovalutare”, conclude Gasparro.

Archiviato in