COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Via libera al Progetto di Legge Statale n. 43 sull'autonomia del Veneto"

da parte della Quinta Commissione consiliare

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 10 nov. 2017 -       Nel corso della seduta del 9 novembre us, la Quinta Commissione consiliare permanente ha dato il via libera, a maggioranza, al Progetto di Legge Statale n. 43, di iniziativa della Giunta, relativo all’individuazione di percorsi e contenuti per il riconoscimento di ulteriori e specifiche forme di autonomia per la Regione del Veneto, in attuazione dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione. Erano presenti i competenti Assessori regionali Coletto e Lanzarin, i quali hanno presentato l’art. 16 del PdLS n. 43, che riguarda il tema della salute e raggruppa le tematiche socio- sanitarie. A margine dei lavori, questo il commento del presidente della Quinta Commissione Fabrizio Boron (Zaia Presidente): “La Commissione Sanità ha approvato, per la parte di competenza, il Progetto di Legge Statale n. 43 sull’autonomia del Veneto. Il via libera a questo Progetto di Legge da parte della Quinta Commissione è molto importante in quanto la sanità, anche se materia delegata, grazie all’autonomia rafforzata potrà ottenere certezze di finanziamento che libereranno maggiori risorse da investire per migliorare ulteriormente le cure e i servizi socio- assistenziali garantiti ai cittadini veneti”. Di diverso avviso, il consigliere regionale del Partito Democratico Claudio Sinigaglia, che non ha partecipato alla votazione. “In Commissione – sostiene Sinigaglia - è stato in pratica smentito quanto stimato dai tecnici della Giunta regionale in ordine ai sei miliardi di euro in più che verrebbero garantiti alla sanità regionale. In realtà, non c’è alcuna certezza di ottenere un finanziamento di questa portata, un motivo in più per ritenere ingiustificata la richiesta di Zaia di trattenere i nove decimi del gettito Irpef/Iva/Ires generati nel territorio regionale”. Così Patrizia Bartelle (M5S): “Non ho partecipato alla votazione del PdLS n. 43 esaminato oggi in Quinta Commissione, in quanto, pur trovando le premesse motivazionali del Progetto di Legge sull’autonomia molto interessanti e munite di una finezza giuridica unica (si capisce bene la mano che le ha redatte), purtroppo non ho lo stesso giudizio positivo sull’art. 16 del PdLS 43, che riguarda la materia sanitaria, rispetto al quale nutro infatti diverse perplessità”.

 

Archiviato in