COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Ciambetti: "Presentata al Forum di Lucca la via Querinissima"

che unisce l'Europa nel nome di Pietro Querini

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia, 29 sett. 2017  - “Alle origini dell'Europa moderna, lungo i cammini dei mercanti e delle Fiere, della cultura e dei rapporti tra le grandi Università, dei grandi pittori e artisti, percorsi e strade che intrecciano i cammini della Fede e dei pellegrini: la via Querinissima, che oggi presentiamo, si pone come collante di una Europa dei popoli, del sapere, dell'arte ma anche delle tradizioni, dei prodotti e dell'artigianato locale, della gastronomia e della vita quotidiana”. Così Roberto Ciambetti, Presidente del Consiglio regionale del Veneto, ha presentato quest'oggi a Lucca  al Forum degli itinerari culturali del Consiglio d'Europa il progetto Querinissima “che unisce nel nome di Pietro Querini il Mediterraneo al Mare del Nord, da Creta, dove il mito narra dell'amore tra Zeus ed Europa da cui nacque Minosse, la prima civiltà europea - spiega Ciambetti - sino alle isole Lofoten al di là del Circolo polare artico. Nel suo viaggio di rientro a Venezia, Querini tocca i principali centri europei del Quattrocento. Oggi abbiamo bisogno di ripensare ad una Europa che sappia essere espressione della sua storia, di una identità condivisa. Grazie a Pietro Querini possiamo ritornare alle origini dell'Europa moderna che stava nascendo al tramonto del Medioevo. La nostra proposta ha già l'appoggio di molti Paesi e città: la nostra speranza è che da oggi si possa aggregare un gruppo di lavoro ancor più vasto per far vita a un itinerario culturale riconosciuto dal Consiglio d'Europa che unisca il Nord al Sud del Continente, il Mediterraneo culla della civiltà europea, ai paesi scandinavi”. 

Archiviato in