COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Safest World Srl, fioriere con un “cuore in cemento armato” per manifestazioni in sicurezza

Pagine Sì! SpA

Una struttura in acciaio e  cemento armato può essere spostata e  impedisce lo sfondamento da parte di mezzi pesanti. Secondo gli ideatori della start-up di Bevagna: «E' l’unico sistema per garantire sicurezza».

Le più recenti norme in tema di sicurezza pubblica impongono che, in caso di manifestazioni, eventi e quando molte persone si ritrovano in luoghi urbanizzati, le pubbliche amministrazioni insieme agli organizzatori si debbano obbligatoriamente dotare di barriere per impedire il possibile ingresso di veicoli non autorizzati e pericolosi. Va in questa direzione la neonata start-up Safest World Srl, con sede in Umbria, che circa un anno fa ha ideato dei dissuasori capaci di fermare qualsiasi veicolo: « All'apparenza- dichiarano i titolari della start-up- sembrano delle normalissime fioriere di grandi dimensioni, circa tre metri per due per uno, ma al loro interno è presente una struttura in acciaio e cemento armato». « A rendere il prodotto rivoluzionario- puntualizzano dall'azienda- è un’estrema reattività in caso di necessità grazie ad un sistema totalmente elettrico di movimento interno gestito sia in modo analogico che digitale da remoto, basti pensare al transito improvviso di un’ambulanza».

Cosa cambia rispetto alle classiche fioriere oppure ai blocchi di new-jersey lo spiegano ancora i titolari di Safest World Srl: «Le fioriere sfalsate sono un metodo molto utilizzato, piacevoli dal punto di vista estetico ma incapaci di chiudere il varco lasciato per il passaggio dei mezzi di soccorso. I new-jersey sono economici ma dal forte impatto estetico e hanno il problema di bloccare l’accesso a qualsiasi mezzo compresi i mezzi di emergenza. Infine c'è l'ipotesi delle forze dell'ordine in strada con il mitra in mano, metodo efficiente ma costoso che crea allarmismo nella cittadinanza». L’obiettivo principale di Safest World Srl è quello di mettere in sicurezza i luoghi pubblici, senza creare allarmismo e con una rapida rimozione delle barriere per permettere l’accesso ai mezzi di soccorso ordinari.

 

Archiviato in