COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Piera Salute e Bellezza, il benessere in un centro estetico

Salute e bellezza: due aspetti conciliabili che devono andare di pari passo, come suggerisce il nome del centro estetico, fondato da Piera Santicchia nel 1977. In 40 anni di attività è divenuto il punto di riferimento per l'intera provincia di Terni per quanto riguarda trattamenti corpo, viso, manicure, pedicure estetica, epilazione con strumenti d'avanguardia e massaggi su misura.
È dotato di un ampio parcheggio ed ospita al suo interno un polo medico e fisioterapico d'eccellenza, con tutte le principali figure sanitarie. «Inoltre utti i trattamenti sono personalizzabili, calibrati sulla persona e vengono effettuati selezionando i migliori prodotti, come quelli della linea Maria Galland», spiega Piera Santicchia.
La quale, già docente di lungo corso della scuola regionale per estetiste, si mette in luce per un approccio interdisciplinare che parte da un assioma ben preciso: la bellezza della persona è intrecciata al suo benessere psicofisico. Pertanto ogni soluzione tende verso un unico obiettivo: «Calibrare le scelte alla persona, senza rincorrere le mode, ma privilegiando la cura del corpo a 360 gradi», spiega Santicchia.
Per realizzare tutto ciò è necessario conoscere a fondo "i ferri del mestiere": per questo motivo Santicchia ha viaggiato in tutto il mondo fino all'estremo oriente, al fine di incorporare le tecniche più disparate. Ed è così che i massaggi sono modulati a seconda della struttura fisica della persona e ai suoi bisogni, così come le strategie di trucco: «riuscire a coprire i difetti e valorizzare i pregi di un volto non è una capacità che si può improvvisare, ma serve molta esperienza».
"Piera Salute e Bellezza", impresa insignita nel 2009 dalla Camera di Commercio del premio "Ape Regina" come prima azienda ternana, fa inoltre del volontariato e dell'impegno civile la propria stella polare, come dimostra la lunga attività nel reparto oncologico dell'ospedale di Terni della sua fondatrice: «Attraverso il trucco permanente - spiega - è possibile ricostruire l'aureola mammaria dopo l'intervento chirurgico: un'operazione eseguita direttamente in sala operatoria. È un primo passo verso la guarigione e il ritorno alla normalità delle pazienti». Oppure il Progetto Venere: mediante manicure, trucco ed altri trattamenti è possibile ritrovare la propria femminilità in un momento della vita in cui (ri)vedersi donna è veramente difficile a causa dell’intervento subito.

 

Archiviato in