COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Dott. Menicalli: “Patologie del piede e problemi posturali? Oggi si curano con la tecnologia”

Pagine Sì! SpA

Tecnologie di ultima generazione per trattare con successo problemi posturali e patologie del piede, con risultati che, in alcuni casi, raggiungono un’accuratezza del 99%. Sono i nuovi test che permettono di valutare la qualità dellappoggio a terra dei piedi e, sulla base di una ricostruzione computerizzata, consentono di “customizzare” le soluzioni migliori per correggere eventuali difetti o patologie. “Avere una corretta postura è necessario per evitare di assumere posizioni sbagliate, che alla lunga portano a sviluppare problemi fisici di varia natura - spiega il dott. Yuri Menicalli, tecnico ortopedico e titolare del centro “Ortopedia Menicalli” a San Giovanni Valdarno. - Oggi per curare questi problemi, o le patologie del piede più comuni, esistono due soluzioni innovative come lo scanner 3D ed una particolare pedana detta baropodometrica”. Due soluzioni, queste, che permettono di analizzare il piede e la pressione esercitata sull’arto stesso, quando assumiamo la posizione eretta e che, rispetto ai metodi tradizionali normalmente diffusi, garantiscono una precisione molto più elevata.

La rilevazione tridimensionale consente di progettare un plantare con tutte le correzioni segnalate dallo specialista - aggiunge il dott. Menicalli - Rispetto al classico calco in gesso comunemente usato, restituisce una precisione del 99,9% contro il 70-75% dellaltro metodo. Questo perchè il piede viene ricostruito al computer, così da poterlo analizzare con estrema precisione e poter sviluppare un plantare che andrà ad adattarsi al meglio alle esigenze del paziente. Lesame baropodometrico, invece, è unanalisi posturale che permette di capire come e dove viene scaricato il peso del corpo sulla pianta del piede, qual è la postura e se questultima è corretta o è da migliorare. Questo è possibile grazie alle informazioni relative alle pressioni che vengono scambiate tra la superficie di appoggio del piede e il terreno”. Un motivo in più, quindi, per non rimandare una visita e non sottovalutare un piccolo fastidio, perché la prevenzione resta sempre la carta vincente, ad ogni età e per ogni esigenza.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie