COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

David Marri (FI): “Esperienza per riabilitazioni implanto-protesiche complesse con osso esiguo”

Pagine Sì! SpA

Chirurgia orale, implantologia e riabilitazioni complesse: sono queste le specificità dello studio dentistico del dott. David Marri, che a Firenze opera i pazienti per donargli un nuovo sorriso.

“Sono circa 20 anni che mi occupo esclusivamente di chirurgia orale e implantologia. Ho effettuato diversi master in giro per il mondo, al fine di specializzarmi nella risoluzione delle problematiche orali dei miei pazienti. Questa formazione e questa lunga esperienza maturata sul campo mi hanno permesso di diventare un punto di riferimento in tutta la Toscana, grazie anche all’ausilio di uno staff altamente specializzato”.

Lo studio dentistico del dr. Marri è sempre aggiornato su quelle che sono le più moderne tecnologie, utili allo svolgimento della propria attività lavorativa, fornendo ai pazienti soluzione meno invasive e/o più risolutive.

“Per noi è importante garantire ai pazienti una riabilitazione fissa delle arcate dentarie e, dove ci sono le condizioni cliniche, effettuare riabilitazioni a carico immediato, permettendo a gran parte dei pazienti tornare a sorridere in un solo giorno. L’utilizzo di tutto un processo digitale che tramite TAC, impronta digitale e stampante 3d, permette non solo di effettuare una accura diagnosi ma anche di confezionare, prima dell’intervento chirurgico, la protesi del paziente facilitando l’intervento dell’operatore chirurgo e garantendo una minor invasività. L’utilizzo di nuove tecnologie in odontoiatria, presenti nella nostra struttura-continua Marri- è diventato ormai indispensabile per garantire al paziente cure di qualità e durature nel tempo.

Di notevole importanza sono anche le sistematiche di rigenerazione ossea applicabili in gran parte dei pazienti che permettono di ricostruire le strutture ossee che nel tempo si sono riassorbite per cause patologiche o degenerative, che faranno da sostegno per l’inserimento di impianti.

 “Negli ultimi tempi – conclude Marri – molte delle tecniche di rigenerazione ossea risultano affidabili nel tempo e anche in questo caso la tecnologia aiuta sia in fase di diagnosi che di intervento. La rigenerazione ossea tramite l’aumento verticale dell’osso stesso, ottenuto grazie alla ricostruzione digitale dell’innesto osseo da inserire nel paziente, permette di aumentare la quantità di osso, facilitando sia l’inserimento di impianti che il raggiungimento delle condizioni estetiche perse nel tempo”.

Una soluzione davvero ragguardevole, che permette ai pazienti con una condizione difficile di trovare un professionista pronto a risolvere la loro problematica orale.

Archiviato in