COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

“Le Tamerici”, lusso e tutela ambiente: nuovo resort in bio-edilizia a Castiglione della Pescaia

Pagine Sì! SpA

Pensare a Castiglione della Pescaia vuol dire avere bene in mente una delle mete più belle ed eleganti della Maremma toscana, un territorio unico, una bellezza antica affacciata sul mare. Ad arricchire ulteriormente questo affascinante luogo d’Italia, contribuirà a breve il resort “Le Tamerici”, progetto di eccellenza in via di costruzione.

Su una superfice totale di 11 ettari, questa struttura innovativa che coniuga il resort al relax e all’eleganza ( con un complesso in cui si affiancano camere d’albergo e eleganti appartamenti) vedrà sorgerà 60 camere -40 suite e 20 classiche-, alcune residenze modulabili dai 200 ai 500 mq con piscine private e vasche idroterapiche, due ristoranti e una area benessere con una SPA di 2.500 mq, composta da piscine, aree relax, saune, zona fitness e stanze trattamenti.

“È un investimento importante, di 25 milioni di euro, che dovrà poi avere dei gestori adeguati, spiega Elisabetta Addabbo di Tuscany Real Estate: la chiave del successo sarà proprio individuare il gruppo che, per attività pregresse e per forza attrattiva del brand, poi possa garantire l’eccellenza nella capacità di gestione”.

Aspetto qualificante dei lavori è l’attenzione al prezioso ambiente circostante: sarà infatti un intervento di bio-edilizia, integrata in questa perla della Maremma, e immersa in otto ettari e mezzo di viti e olivi toscani.

Molto importante poi sottolineare la duttilità del progetto, che è stato pensato attraverso le cosiddette aree di raggruppamento: in base alle scelte di chi otterrà la gestione del complesso, si potrà rimodulare il progetto stesso, aumentando ad esempio le stanze o le residenze, senza dover fare ulteriori passaggi amministrativi.

È questo un elemento importante, in quanto sul territorio esiste un vincolo urbanistico molto rigido e questo complesso sarà il primo ad avere queste caratteristiche.

Inoltre, questa modulabilità, rende più efficiente la gestione degli spazi verdi in cui saranno immerse piscine di acqua calda e fredda. “La costruzione del complesso “Le Tamerici”, conclude Elisabetta Addabbo è imminente, il Comune attende infatti solo la comunicazione per avvio lavori. Il resort ha già avuto modo di assicurarsi per le prossime stagioni una regolare concessione in spiaggia per lettini, ombrelloni e un Club per sport acquatici, tutto è pronto a partire”.

Archiviato in