COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Assicurazioni Giannelli Empoli: allarghiamo la vendita tramite la digitalizzazione e il web

Pagine Sì! SpA

Il settore assicurativo è oggi un ambito economico e finanziario complesso. Se un tempo erano sufficienti, oltre ovviamente a professionalità e competenza, la prossimità al cliente e la fiducia che si riusciva a instaurare con esso, oggi purtroppo tutto questo non basta più, ma è necessaria un’etica della concretezza e del saper fare. Ciò implica, in concreto, un adeguamento delle strutture delle agenzie e dei servizi offerti, un impegno costante e continuo nell'aggiornamento, nel cercare metodi attuali, smart, semplici ed efficaci per la vendita.

Ne sa qualcosa Assicurazioni Giannelli, partner del gruppo Alllianz, che con Luciano Giannelli, coadiuvato dai figli Cristina e Francesco, è attivo sul campo assicurativo dal 1966. Oggi il suo raggio d’azione conta 18 succursali sul territorio toscano, 40 tra dipendenti, agenti e subagenti e dei rapporti di fiducia con i clienti in molti casi quarantennali. “A un certo punto è stato necessario cambiar passo, aprendoci all’universo web e alla digitalizzazione, dando spazio a Facebook con consulenza e metodologia d’approccio al cliente più “social”. Nel mondo attuale, la presenza sui social network per le agenzie assicurative è un vero e proprio valore aggiunto. “Spesso - continua Giannelli -  la ricerca e le richieste dei clienti, ma anche la loro soddisfazione, passano per il web e per i canali social. Il mondo del social è abitato da milioni di utenti e ciascuno di essi va raggiunto grazie a questi strumenti atti ad annullare la distanza che esiste tra compagnia e assicurato.

Tutto ciò passa anche attraverso lo sviluppo di progetti di digitalizzazione creati su misura con strumenti tecnologici di ultima generazione e in questo Allianz non è secondo a nessuno. E quindi la carta viene sostituita con la comunicazione elettronica, i processi divengono più snelli, permettendo agli agenti di ridurre una grande parte amministrativa e trasformare quel tempo in attività di consulenza. Con la mobilità infine, il cliente può essere servito ovunque”, conclude Giannelli.

Archiviato in