COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Domus Agape: tutto pronto per l’avvio della stagione estiva

Pagine Sì! SpA

La struttura ricettiva ai piedi di Monte Serpeddì è pronta ad accogliere gli ospiti per la stagione estiva ormai alle porte. Domus Agape è presente in un contesto naturalistico formidabile a Santu Barzolu, località del comune di Sinnai, avendo a disposizione circa 20 ettari dove è possibile realizzare camminate, nordic walking, passeggiate a cavallo e trekking. Domus Agape propone tutto l’anno un menu di cucina sarda adatto per tutte le esigenze: dai matrimoni ai pranzi aziendali, passando per le più svariate occasioni. La struttura, inoltre, ha a disposizione diverse camere da letto per chi vuol trascorrere qualche giorno di riposo immerso nel verde: è importante per l’essere umano riscoprire sé stesso e poter godere del silenzio, in una società caotica che ha perso il valore della salute psicofisica.

Domus Agape nasce nel 2017 dalla volontà di alcune famiglie con soggetti disabili, per poter assicurare loro una futuribilità professionale. Infatti, i soggetti svantaggiati imparano un mestiere, lavorando accanto ai professionisti del mondo ricettivo. In questo modo acquisiscono non solo capacità lavorative ma anche la piena integrazione nella società. “È un progetto in evoluzione, avviato inizialmente con la sola parte relativa alla ristorazione per poi allargarsi alla possibilità di ospitare i turisti in camere accoglienti e adatte ad ogni esigenza”, spiegano Alessandro Pusceddu e Giovannino Locci, rispettivamente direttore e presidente della cooperativa Domus Agape. “Siamo in stretto contatto con le istituzioni, in un progetto che ha visto le famiglie appassionarsi giorno dopo giorno all’idea di poter dare un futuro concreto ai nostri figli”.

Il contatto con la natura, le escursioni nell’area circostante, il cibo a chilometro zero sono elementi che contraddistinguono l’offerta turistica di Domus Agape, per una vacanza in Sardegna fatta non solo di acque cristalline e spiagge dorate, ma anche di aria pulita e conoscenza del territorio montagnoso del sud dell’isola.

Archiviato in