COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Seminario Symbola a Treia, Giuseppe Tripoli di Unioncamere svela I.T.A.L.I.A.

Pagine Sì! SpA

Presentato a Treia, in occasione del Seminario Estivo di Symbola, il Rapporto 2017 “I.T.A.L.I.A.” Geografie del nuovo Made in Italy”, studio della Fondazione guidata da Ermete Realacci in collaborazione con Unioncamere e Fondazione Edison.

Ad illustrare i punti salienti del rapporto, il Segretario di Unioncamere Giuseppe Tripoli che ha svelato cosa si nasconde dietro all’acronimo che ha dato il titolo alla ricerca: I come industria, T come turismo, A come agroalimentare, L come Localismo, I come Innovazione, e infine A come Arte e Cultura.

“L’Italia è un Paese che pensa di conoscersi bene, ma in realtà si apprezza poco. Siamo un Paese che non ha rivali dal punto di vista dell’immenso patrimonio culturale e architettonico, il cinema, nella competenza tecnica e creatività della moda, nell’enogastronomia. Ma a questo apprezzamento nel mondo non corrisponde un uguale apprezzamento a casa nostra”.

La ricerca ha rilevato come tra i ceti elevati stranieri e italiani i settori che rappresentano l’eccellenza della produzione italiana sono i settori moda, turistico e vitivinicolo. Addirittura alla domanda se si potesse scegliere un Paese dove andare in vacanza, in testa risulta il Belpaese sovrastando gli USA, l’Australia e la Francia.

Meno attrattiva l’Italia da altri punti di vista: in pochi manderebbero i propri figli a studiare nelle nostre Università (siamo al centro di una classifica dove dominano Gran Bretagna, Canada e USA), ancora meno le aziende che vorrebbero investire nella nostra Penisola (dietro di noi solo Russia, Brasile e Turchia).

Dalle premesse ai dettagli sull’acronimo I.T.A.L.I.A.

I come industria: “Siamo un Paese - ha detto Tripoli - che ha superato la crisi e molte imprese l’hanno superata affrontandola come una opportunità, puntando soprattutto sull’internazionalizzazione”.

 

Approfondisci

nella foto: Giuseppe Tripoli

credit foto: Francesco Mentonelli – Halleymedia, per Symbola

Archiviato in